Ripartiamo con la giusta Sveglia dopo le Vacanze! I 7 errori più comuni della Colazione

Ricominciamo con energia il nuovo anno lavorativo e studentesco! E’ possibile ricaricare le batterie della nostra ‘macchina’ se adottiamo uno stile di vita sano e iniziamo la nostra giornata con una bella e buona colazione!! Ma… Qual è la giusta colazione?!!

Ci sono 7 errori molto comuni riguardanti la Colazione che ostacolano il nostro inizio giornata! Vediamo quali sono:

1)      Rinunciare ai dolci: il dolce al mattino dà l’opportunità di partire con la giusta carica. Anche a dieta la colazione rimane un pasto fondamentale e concedersi il dolce al mattino è assolutamente consigliato. Una colazione dolce aumenta la produzione di serotonina, che ha un effetto calmante e antistress: chi consuma una colazione bilanciata è più appagato e di buonumore.

2)      Occorrono i «super-food»: Zenzero, bacche di goji, frutti rossi e simili promettono proprietà straordinarie, compresa la capacità di dare una grandissima carica al mattino. Ma attenzione: purtroppo questa tendenza salutistica non ha riscontri scientificamente provati.

3)      Per dimagrire servono (solo) le proteine: una colazione completa e bilanciata dovrebbe contenere invece tutti i nutrienti: carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali.

4)      Acqua calda e limone: molti pensano che bere acqua calda e limone al mattino faccia dimagrire. Appena svegli è importante consumare liquidi per idratarsi e consentire a tutti gli organi di rimettersi in moto: sì quindi a latte, caffè e tè, spremute. Acqua e limone non fanno dimagrire e anche se non esistono evidenze scientifiche sui benefici di questo tipo, è una bevanda che va bene.

5)      Addio al latte vaccino: in realtà il latte al mattino aiuta a reidratarsi dopo le ore di sonno ed è uno scrigno di salute. Il latte contiene infatti acqua, vitamine, proteine, grassi, sali minerali come il calcio e zuccheri: va evitato solo se si è allergici alle proteine del latte, chi è intollerante può usarne uno senza lattosio od optare per lo yogurt.

6)      Basta il caffè: un caffè al volo senza zucchero aiuta a dimagrire e a restare in forma? No. La scelta giusta sarebbe accompagnarlo con latte e una porzione di carboidrati per avere una colazione equilibrata e completa: prendere solo un caffè praticamente equivale a un digiuno e se si aggiunge un cucchiaino di zucchero, circa 20 calorie, non basta comunque per la prima colazione. E senza il primo pasto e lo spuntino di metà mattina si arriva molto più affamati al pranzo.

7)      Mangiare soltanto frutta: La frutta fresca a colazione è una buona abitudine ma solo un frutto potrebbe non saziare. Inoltre la frutta contiene zuccheri semplici assimilati dall’organismo molto velocemente, potrebbe quindi tornare appetito molto prima. Serve una quota di carboidrati complessi, anche per ridurre l’introito complessivo di zuccheri semplici.

Risultati immagini per colazione

Annunci

La Spesa di Settembre

frutta_verdura_settembre.png

Conosci quello che Mangi!  Qualità e benessere a tavola sono importanti!

Ecco cosa mettere nel carrello della Spesa di questo mese!

Per la Frutta: fichi, lamponi, mele, meloni, mirtilli, pere, pesche, susine, uva.

Per la Verdura: aglio, bietole da costa, carote, broccoli, cavoli, cetrioli, cicoria, fagioli, fagiolini, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, radicchio, ravanello, sedano, spinaci, zucche, zucchine.

Rispettare la stagionalità degli alimenti è importante! E in più.. in questo periodo l’incontro tra estate ed autunno dà un sacco di colore e gusto ai nostri piatti! Approfittiamone!

Involtini di zucchine

Un paio di giorni fa mio marito è andato nell’orto. Ora è in piena produzione e se ci dimentichiamo di guardare rischiamo di trovare delle zucchine grandi come una zucca di halloween. Infatti me ne ha portate ben 4 pronte per essere cucinate in tutti i modi possibili.

Le zucchine sono adatte per essere consumate in diete ipocaloriche. Questo perché hanno un’elevata percentuale di acqua, circa il 95%, una quantità di carboidrati che sta intorno all’1,5% e i grassi hanno una percentuale quasi irrilevante: 0,1%. Per 100g di zucchine l’apporto calorico è di 11kcal. Sono ricche di potassio e in minor quantità sono presenti anche fosforo, calcio, ferro e manganese. Contengono anche vitamine A, C e alcune del gruppo B e acido folico. Purtroppo sono scarse di fibre e proteine vegetali. Ma non si può avere tutto in un unico alimento, bisogna saper accostare.

Si possono mangiare sia crude che cotte in molti modi, ma ricordatevi che hanno la tendenza ad assorbire i condimenti. Quindi la digeribilità elevata di questa verdura potrebbe venir meno a seconda del metodo di cottura usato.

Io ho deciso di proporvi una ricetta dove le zucchine verranno cotte col pomodoro così da non usare ulteriore olio e rischiare che si inzuppino come spugne. Ho usato la passata fatta in casa il giorno prima, ma nulla vieta che cuociate dei pomodori freschi o dei pelati in una pentola per fare un sughetto veloce. Probabilmente troverete la ricetta molto semplice o forse la conoscerete già. Ma per chi non l’ha mai provata v’è la consiglio. Purtroppo non si può ancora postare il profumino delizioso che arriva dalla pentola, fa venir l’acquolina in boccia!

 

Involtini di zucchine

(ricetta per circa 10 involtini)

 

INGREDIENTI:

1 zucchina grande

500g di formaggio Dobbiaco o altro formaggio morbido come mozzarella, ricotta, … a voi la scelta (meglio se light 😉)

500g di prosciutto cotto ben sgrassato o ancora meglio fesa di tacchino

Passata di pomodoro (meglio se fatta in casa!)

Sale

Pepe

PROCEDIMENTO:

Tagliare a cubetti il formaggio e il prosciutto (o la fesa) e mischiarli insieme. Tagliare la zucchina a fette abbastanza sottili per essere piegate (io l’ho fatto con l’affettatrice :p). Quindi prendete una fetta grande e una più piccolina e disponetele una sopra l’altra a croce, con la più grande sotto. Mettere al centro i cubetti e ricoprirli con i lembi della prima fetta di zucchina. Chiudere ai lati con la seconda e con uno stuzzicadenti fermare tutti gli strati.

Mettere gli Involtini in una padella insieme alla passata di pomodoro, sale e pepe. Se avanzate dei pezzi di zucchina aggiungeteli pure alla pentola come ho fatto io. Cuocere per 10-15 minuti con un coperchio fino a raggiungere la consistenza desiderata per le zucchine (comunque non cuoceteli tanto altrimenti si sfalderanno). Togliere il coperchio e far continuare la cottura a fuoco basso per far ridurre il sugo. Servire 😊

Potete anche comporli il giorno prima. Li ponete nella pentola dove verranno cucinati il giorno dopo. Coprite con la pellicola e ponete in frigo. Appena prima di iniziare la cottura aggiungete la passata di pomodoro, il sale e il pepe. Mi raccomando non fatevi venire in mente la strana idea di aggiungere tutto prima. Potrebbe essere che nella notte le zucchine perdano un po’  di liquido che dovrete togliere.

 

Bon appétit!

Involtini-di-zucchine