Marroni&Castagne

Castagne Manera end

Lo scorso fine settimana ho passato un bel pomeriggio tra amici alla Festa d’Autunno organizzata dall’azienda Vitivinicola Manera a Salvatronda di Castelfranco Veneto!

Oltre a poter degustare i loro ottimi vini hanno offerto anche delle caldarroste (buone!)

Uno dei simboli dell’autunno.
Le castagne sono una prelibatezza e possono essere mangiate in molti modi.

Bollite o arrostite, con sotto un bel fuoco crepitante, sulla tipica padella forata.
O
ra che sto scrivendo mi è venuto in mente una scena divertente del film La grande guerra del 1959 diretto da Mario Monicelli, dove un giovane Alberto Sordi interpreta la parte del soldato Oreste Jacovacci durante la prima guerra mondiale. Se non l’avete visto e siete curiosi potete vedere la scena qui!

Comunque sto divagando. Prima di fiondarvi a guardare il film (che ve lo consiglio, è molto bello, ma facoltativo per una corretta alimentazione) vi invito ad imparare quando, quanto e come mangiare questo buonissimo frutto.

Le castagne sono ideali per affrontare con una marcia in più i piccoli problemi stagionali:

  • Sono una ricca fonte di energia, perché sono composte da carboidrati per più del’80%. Ottime per combattere stress e stanchezza, aiutano a recuperare le forze dopo una tipica malattia stagionale, raffreddore o influenza.
  •  Hanno un buon apporto di fibre, quindi vanno bene per regolarizzare l’intestino. D’altro canto se mangiate crude potrebbero provocare cattiva digestione e gonfiore. Quest’ultimo si crea perché le castagne sono ricche di oligosaccaridi (per intenderci sono più zuccheri semplici collegati insieme) che il nostro stomaco fatica a dividere. Però una buona cottura spezzerà i legami rendendo questo frutto più digeribile.
  • Potenziano l’attenzione e la memoria perché ricche di sali minerali, tra cui fosforo e magnesio. Invece il potassio aiuta il buon funzionamento dell’apparato cardiovascolare (cuore, vene e arterie) e neuromuscolari. In parole povere ci sentiremo meno stanchi!
  • Adatte ai celiaci perché non contengono glutine, ma fate attenzione ad alcune castagne secche che potreste trovare al supermercato. L’azienda di provenienza potrebbe aver aggiunto la farina. Leggere bene l’etichetta!
  • Sono di origine vegetale, quindi prive di colesterolo!

Le sconsiglio a chi è diabetico, soggetto ad obesità o soffre di colite!

Conoscendo i benefici, come posso mangiarle senza ingrassare?
Semplicemente consumandone poche, come spuntino tra i pasti principali e massimo 3 volte alla settimana!

100g di castagne crude contengono:

Energia   —
Acqua   55,8 g
Carboidrati   36,7 g
Proteine   2,9 g
Lipidi   1,7 g

Minerali:
Ferro   0,9 mg
Fosforo   81 mg
Calcio   30 mg
Potassio   395 mg 
Socio   9 mg

Non ho messo le kcal perché vi voglio lasciare con un piccolo test su facebook!

Visto che l’apporto calorico varia a seconda del tipo di cottura.
Secondo voi sono meno caloriche bollite e arrostite? 😊

A breve la risposta! :*

Annunci

Ripartiamo con la giusta Sveglia dopo le Vacanze! I 7 errori più comuni della Colazione

Ricominciamo con energia il nuovo anno lavorativo e studentesco! E’ possibile ricaricare le batterie della nostra ‘macchina’ se adottiamo uno stile di vita sano e iniziamo la nostra giornata con una bella e buona colazione!! Ma… Qual è la giusta colazione?!!

Ci sono 7 errori molto comuni riguardanti la Colazione che ostacolano il nostro inizio giornata! Vediamo quali sono:

1)      Rinunciare ai dolci: il dolce al mattino dà l’opportunità di partire con la giusta carica. Anche a dieta la colazione rimane un pasto fondamentale e concedersi il dolce al mattino è assolutamente consigliato. Una colazione dolce aumenta la produzione di serotonina, che ha un effetto calmante e antistress: chi consuma una colazione bilanciata è più appagato e di buonumore.

2)      Occorrono i «super-food»: Zenzero, bacche di goji, frutti rossi e simili promettono proprietà straordinarie, compresa la capacità di dare una grandissima carica al mattino. Ma attenzione: purtroppo questa tendenza salutistica non ha riscontri scientificamente provati.

3)      Per dimagrire servono (solo) le proteine: una colazione completa e bilanciata dovrebbe contenere invece tutti i nutrienti: carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali.

4)      Acqua calda e limone: molti pensano che bere acqua calda e limone al mattino faccia dimagrire. Appena svegli è importante consumare liquidi per idratarsi e consentire a tutti gli organi di rimettersi in moto: sì quindi a latte, caffè e tè, spremute. Acqua e limone non fanno dimagrire e anche se non esistono evidenze scientifiche sui benefici di questo tipo, è una bevanda che va bene.

5)      Addio al latte vaccino: in realtà il latte al mattino aiuta a reidratarsi dopo le ore di sonno ed è uno scrigno di salute. Il latte contiene infatti acqua, vitamine, proteine, grassi, sali minerali come il calcio e zuccheri: va evitato solo se si è allergici alle proteine del latte, chi è intollerante può usarne uno senza lattosio od optare per lo yogurt.

6)      Basta il caffè: un caffè al volo senza zucchero aiuta a dimagrire e a restare in forma? No. La scelta giusta sarebbe accompagnarlo con latte e una porzione di carboidrati per avere una colazione equilibrata e completa: prendere solo un caffè praticamente equivale a un digiuno e se si aggiunge un cucchiaino di zucchero, circa 20 calorie, non basta comunque per la prima colazione. E senza il primo pasto e lo spuntino di metà mattina si arriva molto più affamati al pranzo.

7)      Mangiare soltanto frutta: La frutta fresca a colazione è una buona abitudine ma solo un frutto potrebbe non saziare. Inoltre la frutta contiene zuccheri semplici assimilati dall’organismo molto velocemente, potrebbe quindi tornare appetito molto prima. Serve una quota di carboidrati complessi, anche per ridurre l’introito complessivo di zuccheri semplici.

Risultati immagini per colazione

La Spesa di Settembre

frutta_verdura_settembre.png

Conosci quello che Mangi!  Qualità e benessere a tavola sono importanti!

Ecco cosa mettere nel carrello della Spesa di questo mese!

Per la Frutta: fichi, lamponi, mele, meloni, mirtilli, pere, pesche, susine, uva.

Per la Verdura: aglio, bietole da costa, carote, broccoli, cavoli, cetrioli, cicoria, fagioli, fagiolini, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, radicchio, ravanello, sedano, spinaci, zucche, zucchine.

Rispettare la stagionalità degli alimenti è importante! E in più.. in questo periodo l’incontro tra estate ed autunno dà un sacco di colore e gusto ai nostri piatti! Approfittiamone!

Dottoressa.. e l’ ANGURIA posso mangiarla? Mi piace tanto..

Dottoressa.. e l’ ANGURIA posso mangiarla? Mi piace tanto..
CERTO!
L’anguria è composta principalmente da Acqua (94%), è diuretica e dissetante. La discreta quantità di sali minerali presenti nel cocomero sono utili per contrastare il senso di stanchezza e spossatezza che frequentemente si presentano nel periodo estivo! Nonostante la sua polpa sia particolarmente dolce, presenta un apporto calorico molto basso ed è quindi indicata proprio per il suo effetto saziante e non ingrassante!

Risultati immagini per anguria e spuntino